Inaugurata la mostra MOSAICI d’ARTISTA a Villa Manin di Passariano

Dopo aver aperto al pubblico in maggio una mostra celebrativa dei 90 Anni di storia della Scuola Mosaicisti del Friuli, un secondo appuntamento espositivo – che trova spazio nell’esedra di Levante a Villa Manin di Passariano – presentala Scuola Mosaicistidel Friuli in modo nuovo, documentando l’esperienza artistica maturata dagli allievi dopola scuola. Essidimostrano autonomia e creatività, capacità di scelte e proposte musive che manifestano tutta l’energia e l’attualità che esiste oggi nell’arte del mosaico.

Sono ben 44 gli artisti partecipanti. Provengono da aree geografiche diverse e tutti si sono qualificati presso la ScuolaMosaicistidel Friuli, sia in tempi lontani che recenti. Sono stati invitati a presentare le loro opere originali, le loro ideazioni e realizzazioni personali, documentando il fermento e le potenzialità del mosaico contemporaneo, sottoponendo allo sguardo del visitatore progetti inediti e superfici dalle tramature dinamiche, accese da colori intensi o modulate da delicati trapassi. I ritmi e le alternanze dei segni che compongono la texture creano suggestioni e riflessioni sempre nuove. Molti degli artisti presenti qui a Villa Manin hanno già alle spalle esperienze espositive in mostre, gallerie, biennali dedicate all’arte contemporanea.  Tra le loro opere musive si distinguono installazioni, esperienze di design, sperimentazioni sui materiali, sulla composizione e sulla luce, ispirazioni concettuali, pop, optical e informali, in un percorso espositivo suggestivo di oltre 60 opere. La diversità di immagini e di soluzioni proposte, sottolineano la presenza di un linguaggio autonomo, capace di trovare consonanza tra attività manuale e creazione visiva.

Ne scaturisce per tutti una riflessione su dove siamo arrivati e dove stiamo andando, nel segno di un mosaico che si evolve e che cresce. In realtà oggi – spesso – non si registra come in passato la distinzione di ruoli tra pictor imaginarius e magister musivarius, tra artista ideatore e maestro mosaicista, in quanto la progettazione e la realizzazione di un’opera musiva si concentra nella stessa persona. In quest’ambito si collocano i 44 protagonisti della mostra, 44 artisti che comunicano le loro idee con il mosaico, non interpretano quelle di altri. Gli artisti sono Bance Salifou, Baudrais Emilie, Biasutto Silvia, Buzzi Gabriella, Candussio Giulio, Carraro Laura, Casanova Federica, Chabarik Mohamed, Crainich Giulia, Folloni Aurora, Friedrich Dagmar, Danussi Alessia, Gortan Paola, Guyonnet Amelie, Koruza Andrej, Landi Nowill Adriana, Lopez Anne Cècile, Louro Do Rego Sonya, Maimonte Paolo, Mantovani Elio, Manzo Valeria, Marcon Michela, Marcuzzi Rudi, Mariuzza Marina Celeste, Molinari Cristina, Moran Cinthia, Moruzzi Nicolas e Sergio, Nardini Luca, Passaretti Cristina, Peresson Italo, Petris Luciano, Pillan Alberto, Pohar Maja, Puntin Arianna, Romoli Sofia, Rossi Valentina, Savoia Alverio, Shaer Davide, Tondat Gino, Tosi Raffaella, Toto Donato, Truant Marzia, Zanelli Carolina.

I loro lavori vengono raccolti e presentati in un catalogo ad hoc, orgogliosamente dedicato a loro dalla Scuola Mosaicisti del Friuli che li ha formati, li ha accompagnati e li accompagna anche oggi nella realizzazione di sogni e aspirazioni.

Villa Manin, Esedra di Levante, 17 giugno – 22 luglio 2012

Inaugurazione 16 giugno, ore 18.00

Orari di apertura:

da martedì a venerdì: ore 13.00 – 18.00

sabato e domenica: ore 10.00 – 18.00

lunedì: chiuso