Da Pechino una delegazione alla Scuola Mosaicisti del Friuli

La Scuola Mosaicisti del Friuli, insieme al Centro Regionale di Catalogazione e Restauro dei Beni Culturali di Villa Manin, è stata coinvolta in un progetto di scambio culturale con la Cina (“Cultural Heritage, the source of wisdom, heritage of all humanity”) nell’ambito del programma MAE-Regioni-Cina.

Una delegazione – formata da responsabili di noti musei e centri culturali della Repubblica Cinese – guidata da mr. Guo Xiaoling (direttore del Capital Museum di Pechino, docente presso l’Università di Beijing), è stata accolta dal Presidente della Scuola Alido Gerussi e dal Direttore Gian Piero Brovedani, che hanno fatto conoscere agli ospiti la Scuola e l’affascinante e peculiare storia del mosaico fino alle ricerche e alle sperimentazioni contemporanee, suscitando grande interesse.

Il progetto rientra in un piano di internazionalizzazione, valorizzazione e diffusione del patrimonio culturale che vede la partecipazione – oltre al Friuli Venezia Giulia – delle regioni Veneto, Umbria, Lazio, Marche, Abruzzo, Toscana, Lombardia, Sicilia, Valle d’Aosta, Emilia-Romagna.

La Scuola Mosaicisti del Friuli di Spilimbergo è stata riconosciuta, insieme al Centro di Catalogazione e Restauro di Villa Manin, un polo importante della nostra Regione: un centro unico a livello internazionale per lo studio, la ricerca e la valorizzazione dell’arte musiva.

Per il prossimo anno, la Scuola Mosaicisti del Friuli è stata invitata a partecipare a un workshop a Pechino.