La Scuola Mosaicisti del Friuli in mostra a Pordenone

Il 30 novembre s’inaugura una mostra dedicata alla Scuola Mosaicisti del Friuli presso la sala espositiva della Provincia di Pordenone in Corso Garibaldi, un’iniziativa promossa ed organizzata dall’Associazione Culturale “Il Circolo di Pordenone”, con la collaborazione della Provincia di Pordenone.

L’esposizione “Scuola Mosaicisti del Friuli 1922-2012, la storia e le opere” è una delle ultime, ma non meno importanti, manifestazioni dedicate alle celebrazioni dei 90 anni di vita, di attività didattica, promozionale e produttiva della Scuola Mosaicisti del Friuli. Una Scuola che si propone di dare senso alla storia, ma anche spazio alle soluzioni contemporanee, stimolando la ricerca, la sperimentazione e la creatività.

In mostra, da una parte abbiamo il passato, le origini e la storia della Scuola Mosaicisti del Friuli. Documenti, foto, opere, video testimoniano il coraggioso ed entusiasmante percorso che la Scuola Mosaicisti del Friuli ha alle spalle: basti pensare alle realizzazioni musive del Foro Italico a Roma e delle Centrali Idroelettriche di Friuli e Veneto, al ciclo musivo del Santo Sepolcro di Gerusalemme, al segno musivo di Ground Zero a New York, al ciclo in mosaico e seminato della Volksbank di Graz fino al polittico di San Lorenzo a L’Aquila in Abruzzo. Un percorso di progetti, di realizzazioni musive e di formazione; un percorso che fino ad oggi è stato in grado di dare valore e attualità a un’arte che – nel nostro territorio – ha trovato radici ad Aquileia, spunti sostanziali a Venezia, ampia applicazione nei pavimentali in terrazzo e seminato, che i mosaicisti della regione hanno esportato dal Cinquecento in ogni dove.

Un’altra sezione della mostra s’incentra invece sulla Scuola oggi, in particolare sulla formazione che contempla anche il dialogo con artisti e architetti, a volte affrontato con incontri dedicati. Sono qui esposte le opere musive realizzate dagli allievi della Scuola Mosaicisti del Friuli insieme ai loro maestri, interpretando – in alcuni casi – idee e bozzetti di artisti contemporanei. Composizioni astratte o figurative, tramature dai forti accenti cromatici e strutturali o texture tone sur tone, forme plastiche o superfici, maschere tribali o ritratti attualissimi, sono spunti per assaporare la versatilità di espressione sia del mosaico, sia del percorso didattico della Scuola Mosaicisti del Friuli. Il valore della storia è manifesto attraverso esemplari di tipologia romana, bizantina e moderna.

La ricerca del presente è insita invece nelle espressioni musive dell’attualità, trampolino di lancio verso il futuro. Un occhio di riguardo è stato infatti posto sulla contemporaneità del mosaico, con l’autonomia del suo linguaggio, la sua matericità, i suoi ritmi, le sue alternanze, le sue diverse tecniche, tutte componenti che si caricano di valori comunicativi e determinano la natura di uno spazio, integrandosi nella nostra vita.

Informazioni utili sulla mostra

Scuola Mosaicisti del Friuli 1922-2012, la storia e le opere”, sala espositiva della Provincia di Pordenone, Corso Garibaldi. Iniziativa promossa ed organizzata dall’Associazione Culturale “Il Circolo di Pordenone”, con la collaborazione della Provincia di Pordenone

Inaugurazione: 30 novembre 2012, ore 18.00

Periodo di apertura: 30 novembre – 6 gennaio 2013

Orari di apertura: da martedì a venerdì ore 16.00-19.00;  sabato e domenica ore 10.00-12.30 e 16.00-19.00; Lunedì CHIUSO; 25 e 26 Dicembre – 1 Gennaio CHIUSO

INGRESSO LIBERO

Per prenotare visite per scuole e associazioni:

tel. 0434.231418  /  e_mail: cultura@provincia.pordenone.itilcircolodipordenone@alice.it