Inaugurazione della mostra “Mosaico&Mosaici”

Giunge alla XIX edizione la mostra estiva “MOSAICO & MOSAICI” – selezione delle opere degli allievi della Scuola Mosaicisti del Friuli.

Inaugurazione, venerdì 26 luglio, alle ore 18.30, in sede a Scuola in via Corridoni a Spilimbergo.

L’evento espositivo propone un percorso dedicato all’arte del mosaico, con uno sguardo particolare rivolto alle espressioni musive contemporanee: oltre che sulla trasmissione di competenze professionali di alto livello formativo, l’Istituto infatti si concentra sulla sperimentazione di materiali e tecniche, sullo scambio didattico-culturale, basilari in un ente che si chiami Scuola.

Di grande interesse perla Scuola Mosaicistidel Friuli e i suoi allievi è stato quest’anno il rapporto con l’arte contemporanea, sia attraverso lo scambio con artisti e designer della Corea del Sud, sia attraverso il dialogo instaurato con una delle sezioni dedicate al mosaico dell’Accademia di Ravenna. Esperienze maturate a Spilimbergo, nelle aule e nei laboratori della Scuola, che sono diventati luoghi d’incontro non solo per fare, ma per parlare, per confrontarsi, per stimolare spunti e idee.

Le opere nate da questi speciali stage sul mosaico contemporaneo sono tutte esposte in mostra, insieme ai mosaici di primo e secondo corso e ai progetti musivi di nuova ideazione del terzo corso, tra i quali emergono gli elementi tridimensionali “Ambiente-Tessera”, una sorta di eco-mosaico che unisce ai materiali tradizionalmente utilizzati, materiali inediti quali carta, plastica, lattine, metalli, legno, oggetti di ogni genere, rispettando pienamente la filosofia e il linguaggio della composizione musiva. I vari tipi di “Ambiente-Tessera” uniscono frammenti della nostra vita e della nostra quotidianità che – pur nella loro singolare eterogeneità – trovano affinità sconosciute e segrete corrispondenze, mantenendo viva l’idea di mosaico inteso come aggregato di elementi che acquistano forza e significato nel loro insieme, un insieme creato con sapienza, padronanza, consapevolezza e passione. Lo dimostrano similarmente “Trasparenze di tessere” e “Luce di tessere”, nonché le “Texture” proposte in moduli, dove la materia, abbandonandosi alla luce, organizza – nel rincorrersi di tessere e fughe – un linguaggio fortemente comunicativo. E’ un linguaggio che gioca con la nostra percezione dell’immagine: rivela da vicino straordinari ritmi di forme, apparentemente nascosti a una certa distanza, eppure determinanti nella lettura dell’insieme che resta vibrante negli occhi di chi guarda a seconda della luce, dello spazio e del contesto in cui si è immersi. Qui c’è una delle chiavi di forza del mosaico.

La mostra rimane aperta tutti i giorni, dal 27 luglio al 1°settembre 2013, dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.00.

In foto “Ambiente_Tessera” realizzazione musiva terzo corso su ideazione di Cristina De Leoni e Serena Leonarduzzi