La Scuola Mosaicisti del Friuli espone a Montereale Valcellina

Sabato 16 novembre 2013 alle 16,00, nelle belle sale e nella corte di palazzo Toffoli di Montereale Valcellina (PN) si inaugura la mostra “Scuola Mosaicisti del Friuli – Selezione di opere musive realizzate dagli allievi”.

L’evento è organizzato dal Circolo d’Arte e di Cultura “Per le antiche vie” in collaborazione con il Comune di Montereale Valcellina ela Scuola Mosaicistidel Friuli, con l’intento di presentare un percorso storico dell’arte musiva dall’antichità ad oggi, attraverso il lavoro degli studenti della Scuola che hanno ricreato opere di vari periodi.

LA MOSTRA – Le opere esposte rappresentano il percorso formativo affrontato dagli studenti dell’Istituto spilimberghese, un iter che corre parallelo con la storia del mosaico, partendo dai mosaici pavimentali di epoca greco romana fino alle installazioni contemporanee.

Gli intramontabili mosaici ispirati ai pavimentali di Pompei (“Dario, particolare della Battaglia di Isso”) e di Aquileia (“Simboli della Basilica”) apriranno il percorso espositivo, seguiti dagli esempi medievali che esaltano l’aurea compostezza bizantina (“San Giovanni” delle Deesis di Santa Sofia di Costantinopoli). Il mosaico moderno verrà rappresentato dalle opere eseguite con tecnica a rovescio su carta, come l’interpretazione musiva del  “Tondo Doni” di Michelangelo. Il mosaico contemporaneo prenderà invece corpo nelle decodificazioni delle accensioni cromatiche di Matisse e Sam Francis, nell’interpretazione dell’espressionismo di Euan Uglow, nelle opere di nuova ideazione, pensate e create all’interno della Scuola stessa.

Tra i mosaici contemporanei emerge per impatto cromatico e dimensionale il pannello “Elisir d’amore” realizzato dallaScuola Mosaicisti del Friulisu ideazione dell’artista Ugo Nespolo.

L’esposizione è accompagnata da una rassegna fotografica che immortala i grandi interventi musivi dellaScuola Mosaicisti del Friulinel Mondo, dal Foro Italico di Roma al Santo Sepolcro di Gerusalemme, dal Kawakyu Hotel in Giappone alla Saetta Iridescente di New York.

La mostra resta aperta fino a sabato 11 gennaio 2014 con i seguenti orari:

martedì, mercoledì, giovedì: 17,00 – 19,00 / venerdì: 9,00 – 12,00 / sabato: 15,00 – 18,00.

LE CONFERENZE – Durante il periodo di apertura della mostra vengono proposte due conferenze:

Sabato 23 novembre è programmato l’intervento del Direttore dell’Istituto spilimberghese, dott. Gian Piero Brovedani, che parlerà della “Scuola Mosaicisti del Friuli”.

Sabato 14 dicembre interverrà l’insegnante di Storia del Mosaico Danila Venuto con il tema “La storia del mosaico”.

Entrambe le conferenze inizieranno alle ore 16,00.

Le opere musive e il materiale fotografico esposti nelle sale e nella corte del palazzo, il materiale audiovisivo e le presentazioni durante le conferenze rendono questo evento completo e straordinario, unico per il nostro territorio.

LE COLLABORAZIONI – Gli eventi sono patrocinati dal Comune di Montereale Valcellina, socio aderente al consorzio che gestisce le attività della Scuola Mosaicisti del Friuli. L’Assessore alla Cultura Maria Carla Santini e la Responsabile  dell’Ufficio Cultura Flavia Corba hanno curato in modo particolare la promozione degli eventi nelle scuole, ponendosi l’obiettivo di far intervenire alle manifestazioni molti ragazzi e genitori e di far appassionare i giovani a questa affascinante arte visiva. Il progetto è stato coordinato da Vittorio Comina, presidente del Circolo “Per le antiche vie”.

Le opere sono fornite dalla Scuola Mosaicisti del Friuli, che ne ha curato la scelta creando un percorso storico coerente e le ha installate con l’intervento di propri specialisti, coordinati dal direttore Gian Piero  Brovedani.

Completano le collaborazioni i partner che sostengono l’iniziativa: Friulovest Banca e Byerrebi Solutions di Vivaro.