Collaborazione con la Cina

“La Scuola Mosaicisti del Friuli, peculiare per la formazione e per l’attività di tipo internazionale, può rappresentare un volano di sviluppo dei nostri rapporti culturali, economici e non solo” … questo è il pensiero della Presidente della Regione Serracchiani espresso a colloquio con  Stefania Stafutti, Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Pechino, durante un incontro finalizzato a gettare le basi per una collaborazione tra Friuli Venezia Giulia e Cina.

Alla riunione, tenutasi a Trieste il 27 febbraio, hanno preso parte l’Assessore Regionale alla Cultura Torrenti e  il Presidente della Scuola Mosaicisti del Friuli Gerussi.

Un primo meeting dunque per approntare strategie di sviluppo culturale ed economico per i Paesi e gli Istituti coinvolti. Del resto come ha ribadito la Presidente Serracchiani “la cura e l’approfondimento delle relazioni internazionali, alle quali la Giunta regionale dedica molta attenzione, sono utili per far conoscere anche le nostre eccellenze nel mondo”.

L’interesse delle Accademie e delle Istituzioni nazionali cinesi per il mosaico, il made in Italy, la sapienza progettuale, la creatività e la produzione di qualità, trova nella Scuola Mosaicisti del Friuli e in tutto il comparto del mosaico una risorsa da valorizzare e diffondere, con la regia della regione e degli enti coinvolti. In prospettiva vi sono già contatti per organizzare un’esposizione musiva della Scuola Mosaicisti del Friuli nella prestigiosa Accademia di Belle Arti di Pechino.