La mostra “Il volto come emozione” plana a Roma

  • Dopo i successi espositivi di Pordenone (agosto 2016) e di Isola (settembre 2016), continua a viaggiare la mostra itinerante“Il volto come emozione” incentrata su mosaici realizzati dagli allievi del terzo corso e del corso di perfezionamento della Scuola Mosaicisti del Friuli, grazie a un’iniziativa promossa dall’Associazione Culturale Naonis di Pordenone in collaborazione con la Scuola Mosaicisti, la Provincia, la Fondazione Crup.
  • La mostra – che espone i volti di alcuni protagonisti del nostro tempo interpretati in chiave musiva – sarà inaugurata a Roma il prossimo 12 ottobre presso la sede di rappresentanza della Regione Friuli Venezia Giulia (Palazzo Ferrajoli), alla presenza del dott. Gian Piero Brovedani, direttore della Scuola Mosaicisti del Friuli.
  • Attraverso i volti, ogni opera ha reso – con il potere delle tessere e delle loro sfaccettature, con la sensibilità e la partecipazione personale di ogni singolo interprete – il carattere e il temperamento di artisti, attori, personalità diverse, offrendo un esempio – una volta di più – delle straordinarie possibilità espressive del mosaico. Un’arte il cui linguaggio è fatto di texture, scelte compositive, intuizioni, emozioni, creazioni.
  • La mostra sarà aperta dal 13 ottobre al 4 novembre, dalle 9.00 alle 13.00 / dalle 15.00 alle 18.00 a Palazzo Ferrajoli, Piazza Colonna 355, Roma.
  • foto: Amy Winehouse di Ilaria del Signore, vincitrice del Premio 2016 Mosaic Young Talent (MYT)