Assegnazione Premio Voce Donna

35_Bozzetto_voce donna Ideazione di Denise Toson

  • Presso la Sala Consiliare di Palazzo “di Sopra” a Spilimbergo oggi – alle ore 11 – si è svolta la cerimonia di Premiazione del bozzetto vincitore del Concorso d’idee promosso dall’Associazione Voce Donna – Centro Antiviolenza Pordenone – in collaborazione con la Scuola Mosaicisti del Friuli e il Comune di Spilimbergo.
  • Riservato agli allievi della Scuola Mosaicisti del Friuli – presentato il 25 novembre 2016 nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne – il Concorso è dedicato, quest’anno in particolare, alla memoria di Michela Baldo, spilimberghese, uccisa proprio un anno fa dall’ex fidanzato, lasciando attonita e addolorata l’intera comunità.
  • Tra i bozzetti presentati al concorso – “Diamo voce al rispetto contro la violenza sulle donne” – la Commissione ha individuato quello dell’allieva Denise Toson, frequentante il terzo corso della Scuola Mosaicisti del Friuli. Nella relazione che accompagna il suo progetto, Denise sottolinea di aver voluto esprimere “non il disagio, il dolore e l’umiliazione di una fiducia negata, quanto piuttosto la libertà di espressione che la violenza, in tutte le sue forme, nega all’individuo. Ogni persona deve poter contare sulla possibilità d’inseguire i propri sogni senza timore che i bisogni più elementari, d’affetto e indipendenza, diventino il pretesto di recriminazioni perpetrate, a volte, proprio dalle persone a noi più care”.
  • Il Sindaco Renzo Francesconi – che ha introdotto la cerimonia accompagnato dall’Assessore alla Cultura Ester Filipuzzi – ha rivolto un ringraziamento a tutti gli studenti che hanno voluto aderire al concorso facendo sentire la loro partecipazione personale su un tema molto difficile e doloroso. Il Premio in denaro messo a disposizione dall’Amministrazione Comunale di Spilimbergo è stato direttamente consegnato dal Sindaco alla vincitrice Denise Toson che – per l’importante riconoscimento – è stata accompagnata e sostenuta dai suoi compagni di classe, dagli insegnanti, dal Presidente Stefano Lovison e dal Direttore Gian Piero Brovedani. Lovison ha confessato di vivere sentimenti contrastanti, accanto all’orgoglio per il premio assegnato a un’allieva della Scuola, la grande amarezza per il grosso problema che il Concorso focalizza. “La violenza non è mai una soluzione” dice Lovison, “se vediamo qualcuno in difficoltà cerchiamo di stargli vicino e di aiutarlo”.
  • Il bozzetto premiato verrà interpretato a mosaico dalla Scuola Mosaicisti del Friuli con i materiali offerti dalla ditta Mario Donà. L’opera verrà poi collocata davanti al Municipio in posizione simmetrica rispetto allo stemma musivo già presente in mezzo al verde tra le aiuole.