Image Alt

Scuola Mosaicisti del Friuli

Inaugurazione LignanoPineta

Inaugurato il nuovo mosaico di Lignano Pineta

Sabato 15 giugno, a conclusione del settimo Simposio di Mosaico organizzato dalla Società Lignano Pineta, è stato presentato al pubblico il mosaico dello Stabilimento Balneare 3 – bandiera inglese – di Lignano Pineta.

Il mosaico, di grande impatto artistico, è stato svelato da Giorgio Ardito, Presidente della Società Lignano Pineta S.p.A. e dal Presidente della Scuola Mosaicisti Stefano Lovison assieme al Direttore Gian Piero Brovedani.

L’opera, tratta da un’ideazione dell’architetto, urbanista e pittore Marcello D’Olivo, è stata interpretata a mosaico dalle allieve del Corso di Perfezionamento della Scuola Mosaicisti del Friuli (Martina Amato, Darina Baimuratova, Silvia Biancolino, Sara La Fiura, Elenalucia Maggioletti, Alina Sakharova), sotto la guida dei maestri mosaicisti Luca De Amicis, Cristina De Leoni e Serena Leonarduzzi.

Allieve SMF

Le allieve che hanno realizzato l’opera musiva

Quest’anno, dopo le opere realizzate nel 2016 al bagno 7 – bandiera austriaca su disegno del pittore Gianni Borta, nel 2017 al bagno 4 – bandiera italiana su disegno del pittore Giorgio Celiberti e nel 2018 al bagno 5 – bandiera svizzera su disegno del pittore Luigi Del Sal, il progetto della galleria “open air” è proseguito col bagno 3 – bandiera inglese.

A tal proposito è intervenuto il Presidente della Scuola Mosaicisti del Friuli Stefano Lovison, ricordando che “grazie alla sinergia che lega la Società Lignano Pineta S.p.A. e l’Istituto di Spilimbergo, gli stabilimenti balneari di Lignano Pineta stanno diventando una vera e propria galleria a cielo aperto fruibile da tutti: un ulteriore opportunità per il turismo non solo balneare, ma culturale del Friuli Venezia Giulia.”

“Un mosaico che sembra magico, che ricorda lo studio e la passione di uno dei più grandi architetti del ‘900” – queste sono state le parole di Ada Iuri, assessore alla cultura del Comune di Lignano Sabbiadoro – “Comune fiero di far parte del Consorzio della Scuola Mosaicisti del Friuli, poiché la Scuola esporta nel mondo e regala ai suoi allievi l’essenza dell’animo friulano.”

In conclusione il Presidente Ardito ha letto una lettera di ringraziamento di Antonio D’olivo, figlio dell’architetto, “onorato per l’opera realizzata dalla Scuola Mosaicisti del Friuli e tratta dal lavoro di mio padre”.

InaugurazioneLignano

Taglio del nastro

Leave a comment