Image Alt

Scuola Mosaicisti del Friuli

Stele musiva per Novella Cantarutti: presentazione del bozzetto

“Il mosaico è pietra o vetro entro cui si è rappreso il colore. Chi ne parla in Friuli evoca le grandi basiliche affacciate al mare e una plaga al piede dei monti dove si aprono letti d’acque, dal Tagliamento al Meduna al Cellina; qui, sommessamente, si apprese e si praticò l’arte, non si sa da quando.”
Così scriveva la poetessa Novella Cantarutti, lei che conosceva bene la terra attraversata dai tre fiumi e la cittadina di Spilimbergo, dove era nata nel 1920 e aveva iniziato la sua carriera di insegnante.

A lei, in occasione del decimo anniversario della sua scomparsa, è dedicato il libro La mia casa è sita…Una biografia e alcuni racconti a cura di Rienzo Pellegrini con disegni di Lea D’Orlandi, che il Comune di Spilimbergo presenterà venerdì 6 dicembre alle ore 17, nella Biblioteca civica. In quell’occasione verrà mostrato al pubblico il bozzetto della stele in mosaico che la Scuola Mosaicisti del Friuli realizzerà a ricordo della poetessa.
In biblioteca per l’occasione saranno anche esposte alcune illustrazioni di Michela Occhi, Lionello Fioretti e Aldo Merlo tratte da pubblicazioni di Novella Cantarutti.

Informazioni sull’evento

La citazione iniziale è tratta dal testo Musaici contenuto in Sequals la culla del mosaico (Comune di Sequals, 2015).