toria del colore

Tanti auguri alla Scuola Mosaicisti del Friuli

lezione di mosaico negli anni Venti

La Scuola Mosaicisti del Friuli compie oggi 99 anni!

Era il 22 gennaio del 1922 e una nuova istituzione apriva le sue porte a Spilimbergo. Si chiamava “Scuola professionale per mosaicisti” ed era rivolta a tutti coloro che volevano imparare un mestiere assai diffuso nella pedemontana del Friuli occidentale e fino ad allora tramandato nelle botteghe familiari.

La Scuola offriva una formazione pratica e teorica: oltre alle tante ore di laboratorio, si studiavano matematica, italiano, disegno e lingua francese in previsione del lavoro all’estero. La Scuola sapeva di non poter fermare il fenomeno dell’emigrazione, ripreso con vigore nel dopoguerra, ma aveva l’ambizione di formare delle maestranze qualificate: giovani capaci di inserirsi nel mondo del lavoro non come semplici manovali (spesso dequalificati e sottopagati), ma come operai specializzati in grado poi, nei vari Paesi stranieri, di fare carriera fino a costituire delle imprese proprie.

Da allora la Scuola Mosaicisti del Friuli ha fatto molta strada: ha una propria sede che si è ampliata per rispondere a diverse esigenze formative, si è fatta conoscere nel mondo attraverso le sue opere musive, è diventata cosmopolita con i suoi allievi di varie nazionalità, svolge una continua ricerca per coniugare il sapere della tradizione con le forme espressive contemporanee, sperimenta soluzioni tecniche e materiali innovativi, si impegna nella promozione e nella divulgazione dell’arte del mosaico.

Nell’affrontare le sfide del presente, con l’esperienza maturata in quasi un secolo di storia, la Scuola Mosaicisti del Friuli guarda al futuro e si prepara a festeggiare nel 2022 il suo centesimo anno con un nutrito programma di eventi.

 

Manifesto di presentazione della Scuola 1921