Image Alt

Scuola Mosaicisti del Friuli

mosaico al Bagno 2

VIII Simposio di Mosaico a Lignano Pineta

Si conclude sabato 25 luglio 2020 l’ VIII Simposio di Mosaico a Lignano Pineta, iniziato lunedì 13 luglio. Alle ore 11.00 verrà inaugurato il mosaico, nato dalla collaborazione fra la Scuola Mosaicisti del Friuli e la Società Lignano Pineta, presso lo stabilimento Bagno 2 – bandiera tedesca. Si tratta della riproduzione di un disegno dello scultore tarcentino Luciano Ceschia (1926-1991), adattato dalla designer Lucia Ardito. E’ stato realizzato dai maestri mosaicisti del corso di perfezionamento a.f. 2019/2020: Simona Di Maio, Alessia Filippi, Luis Guerra Sobejano, Gabriele La Sala, Andrea Giulia Paliaga e Chiara Platolino.

Con quest’opera prosegue l’attività della società Lignano Pineta di trasformare il Lungomare Kechler in una galleria all’aperto, dove è possibile ammirare già i mosaici agli stabilimenti Bagno 3 (un disegno di Marcello D’Olivo), 4 (di Giorgio Celiberti), 5 (di Luigi Del Sal) e 7 (di Gianni Borta) e nella zona sotto la pensilina alla fine del camminamento sopraelevato in piazzale D’Olivo.

Il mosaico richiama il motivo della sfera che occupa la ricerca espressiva di Ceschia dalla seconda metà degli anni Sessanta. Ne sono prova le grandi “Sfere” in pietra collocate a Maribor, a Grado e a Udine. Lignano possiede, posizionata a fianco del Municipio, un’imponente opera di Ceschia, il “Disco” del 1976, in cemento armato, con 4 metri di diametro (in questo caso la riflessione dell’artista non è sul volume, ma sulle due facce del cerchio modellate a rilievo).

Dopo la mostra natalizia a Terrazza a Mare, il mosaico e la Scuola Mosaicisti del Friuli sono dunque nuovamente presenti a Lignano, confermando un rapporto stretto con questo Comune che è uno degli enti del Consorzio per la Scuola Mosaicisti del Friuli.

 

foto generale Bagno 2 a Lignano Pineta