toria del colore

Emissione di un francobollo dedicato alla Scuola Mosaicisti del Friuli

francobollo_foglio

Evento culmine della giornata di venerdì 22 aprile 2022 è stato la presentazione del francobollo ordinario emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico per celebrare la Scuola Mosaicisti del Friuli nel centenario della fondazione.

“In questa data (22 aprile 2022)” ha dichiarato il Presidente della Scuola Mosaicisti del Friuli Stefano Lovison “viene emesso da Poste Italiane un francobollo che onora la Scuola e la sua storia. La nostra Scuola venne istituita per dare competenze professionali a giovani friulani. Oggi continua a preparare uomini, e donne, nell’arte del mosaico: sono allievi che provengono da tutto il mondo, il sapere che apprendono è quello dei nostri avi che partendo dal Friuli occidentale hanno reso famosa l’arte del mosaico nel mondo. A questo ‘sapere’ fa riferimento anche il francobollo, inserito proprio nella serie filatelica ‘le Eccellenze del sapere’.”
A seguire le parole del senatore Franco Dal Mas che ha rimarcato come la Scuola Mosaicisti del Friuli rappresenti un unicum in Italia, che il francobollo contribuirà a far conoscere, rimarcandone il valore e l’importanza.

Il francobollo mostra un tondo in mosaico con motivi floreali e la scritta, a giro, Scuola Mosaicisti Spilimbergo: si tratta di una delle prime opere della Scuola, realizzata negli anni Venti e riprodotta in molte foto d’epoca. Ponendo al centro l’opera stessa, la cui forma circolare conferisce particolarità al francobollo, il Centro Filatelico della Direzione Operativa dell’istituto Poligrafico e Zecca della Stato ha elaborato il bozzetto aggiungendo la legenda “Da 100 anni nel Friuli. Italia”.
Daniele Antonio Rinciari, direttore Poste Italiane Filiale di Pordenone, portando il saluto di Poste Italiane, ha dichiarato: “Siamo stati, nella quotidianità e nelle fasi preparatorie di questo evento, testimoni ed attori di un processo dalla complessità non dissimile da quella degli splendidi mosaici realizzati dalla Scuola nella sua ormai secolare esperienza. Se ci troviamo tutti qui, allora significa che l’obiettivo non solo è stato raggiunto, ma è diventato un nuovo punto di partenza”.

I francobolli sono frammenti di memoria, si muovono nel tempo e nello spazio, illustrano eventi, personaggi, opere, città e li diffondono nel mondo. Anche il francobollo dedicato alla Scuola è tessera di un mosaico che racconta la grandezza e la bellezza dell’Italia fuori e dentro i suoi confini nazionali.

C’è poi la mostra filatelica allestita nell’atrio di Palazzo Tadea grazie alla disponibilità di Luigi Lippi dell’Associazione Filatelica Spilimbergo che conferma come il francobollo documenti il nostro patrimonio culturale.

Evento di grande rilievo nel programma di manifestazioni che coinvolgono Spilimbergo in questo fine settimana di aprile (dal 20 al 24 aprile 2022) per festeggiare i cento anni della Scuola Mosaicisti del Friuli, l’emissione del francobollo celebrativo è stato un momento particolarmente sentito, non solo da coloro che hanno lavorato in prima persona perché si concretizzasse, la Scuola e le Poste Italiane, ma anche dalla cittadinanza che nella Scuola trova oggi un luogo capace di raccontare la sua storia, la sua tradizione artigianale e artistica, il suo sapere.

Lovison_Rinciari-Brovedani

Stefano Lovison, Daniele Antonio Rinciari e Gian Piero Brovedani nell’atto dell’annullo del francobollo.

 

22 aprile 2022