toria del colore

Evento che conclude il centenario

La Scuola Mosaicisti del Friuli, in occasione dei suoi cento anni di attività, è stata invitata ad esporre le proprie opere a Lione, città francese nella quale l’arte del mosaico trova importanti testimonianze. La grande mostra, allestita agli Archives municipales de Lyon, si è inaugurata martedì 22 novembre 2022 alle ore 18.00 e sarà visitabile fino a sabato 8 aprile 2023.

La storica città di Lione ospita una mostra dedicata alla Scuola Mosaicisti del Friuli. Presso gli Archives municipales de Lyon, martedì 22 novembre 2022 alle ore 18.00, sarà inaugurata un'esposizione che celebra i cento anni dell'Istituzione attraverso una ricca selezione di opere che mostrano la ricchezza delle forme espressive del mosaico. Per approfondire   Archives municipales de Lyon   17 novembre 2022

Nel prepararsi all’inizio del nuovo anno formativo, la Scuola Mosaicisti del Friuli guarda con soddisfazione ai risultati raggiunti dalla mostra Mosaico&Mosaici, l’evento estivo che si è appena concluso e che è l’occasione per conoscere e ammirare il meglio della recente attività della Scuola: dai progetti ideati alle opere realizzate. «Siamo orgogliosi di poter dire, dati alla mano, che Mosaico&Mosaici 2022 ha

La Scuola Mosaicisti del Friuli è aperta dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle 11.30 e dalle 13.00 alle 15.30. In questi stessi orari è possibile chiedere informazioni, acquistare libri e materiale promozionale e soprattutto visitare la Scuola. Nonostante la mostra Mosaico&Mosaici 2022 abbia chiuso i battenti il 28 agosto 2022, la Scuola continua ad accogliere chiunque sia interessato all'arte del

Sono già migliaia le persone che hanno visitato la mostra Mosaico&Mosaici e i commenti positivi, dal libro dei visitatori ai social, testimoniano che questa ventottesima edizione non ha nulla da invidiare alle precedenti. Mosaico&Mosaici è l’appuntamento estivo che la Scuola Mosaicisti del Friuli organizza per raccontare i progetti, le opere, le collaborazioni e le ricerche realizzate durante l’anno formativo appena concluso.

Il decimo Simposio di Mosaico di Lignano Pineta, si concluderà con l'inaugurazione dell'opera Omaggio ad Afro Basaldella sabato 2 luglio 2022 alle ore 11.00 presso il Bagno 6 - bandiera francese. E' questo infatti lo stabilimento balneare interessato, in quest'estate 2022, al rinnovo e alla decorazione musiva che, nelle stagioni passate, ha coinvolto gli altri edifici del lungomare Kechler. Da martedì 21

Esposizione di opere di artigiani mosaicisti lungo Corso Roma a Spilimbergo. L'esposizione è realizzata grazie alla collaborazione degli artigiani mosaicisti, dei commercianti di Spilimbergo e di Confartigianato Imprese Pordenone.   Presentazione di pubblicazioni edite dalla Scuola Mosaicisti del Friuli nelle vetrine della ex libreria Menini.   Per informazioni scrivere a:  [email protected]  o telefonare al  +39 0427 2077.

Si apre venerdì 22 aprile 2022 alle ore 18.00 alla Galleria espositiva della Scuola mosaicisti del Friuli (ex palazzina della SOMSI) a Spilimbergo, la mostra Pictor Imaginarius che presenta bozzetti e cartoni conservatinel ricco Archivio della Scuola Mosaicisti del Friuli. La mostra sarà visitabile sabato 23 aprile e domenica 24 aprile dalle ore 10.00 alle 19.00.   Sarà in seguito visitabile contestualmente a Mosaico&Mosaici 2022,

La Scuola Mosaicisti del Friuli parteciperà alla manifestazione Degustibus offrendo la possibilità di due esclusive visite guidate. Nelle giornate di sabato 9 e domenica 10 ottobre 2021 Spilimbergo ospiterà stand enogastronomici e artigianali accompagnati da una serie di momenti culturali e di svago per offrire ai visitatori la possibilità di apprezzare i prodotti agricoli della tradizione, ma anche di conoscere

Nella sua visita in Friuli Venezia Giulia il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia ha fatto tappa, stamattina, mercoledì 8 settembre, alla Scuola Mosaicisti del Friuli. “La presenza del Ministro ci onora ed è il riconoscimento del valore della nostra Scuola non solo nella formazione di Maestri Mosaicisti, ma anche per il turismo culturale della nostra regione” ha affermato Stefano Lovison, presidente